Corsi istruttori Difesa Donna2018-03-19T11:05:50+00:00

Corsi formazione istruttori

I corsi di formazione istruttori Difesa Donna sono rivolti al praticante esperto, donna o uomo, insegnante o cintura nera, di arti marziali e sport da combattimento in possesso dei seguenti requisiti: 

  • Forte motivazione e sensibilizzazione sul problema della violenza sulle donne
  • Maturità necessaria ad affrontare l’argomento, vista la delicatezza dei temi trattati

Esistono due livelli di certificazione degli istruttori: 

  • Livello base: aperto ad ogni praticante esperto, donna o uomo, di arti marziali o sport da combattimento. In questo livello si affronta in maniera completa la parte teorica, la prevenzione, la psicologia del confronto, la struttura del corso, la formazione degli assistenti, la difesa verbale e la difesa fisica (in piedi, a terra, a contatto ravvicinato) e come costruire e realizzare le simulazioni sotto effetto adrenalinico.
  • Livello avanzato: riservato esclusivamente a chi ha già frequentato il corso base. Il programma di questo livello prevede le situazioni di minaccia/attacco con arma da taglio e oggetti contundenti, la gestione della situazione con due aggressori, il riconoscimento e l’utilizzo di strumenti difensivi legali (spray al peperoncino) e di oggetti occasionali, la realizzazione di simulazioni sotto effetto adrenalinico al massimo livello di difficoltà.

Per poter accedere al corso di formazione istruttori è necessario inviare il proprio curriculum vitae/marziale e le motivazioni dettagliate per cui si aspira a diventare insegnanti di antiaggressione femminile metodo Difesa Donna® a: info@difesadonna.it 

La documentazione inviata verrà valutata dalla direzione tecnica nazionale e, se i requisiti sono adeguati, verranno inviati tutti i dettagli del corso e sarà richiesto un colloquio conoscitivo telefonico con il fondatore del metodo, Roberto Bonomelli. 

Se il colloquio avrà esito positivo, verrà richiesta la documentazione necessaria a completare la richiesta di partecipazione: certificato penale, certificato dei carichi pendenti.

La documentazione richiesta può sembrare impegnativa ma è sintomo di serietà vista la delicatezza della materia trattata. 

Infine, ribadiamo, prima serve la vocazione e poi la cintura nera.